Home
Storia: Presentazione Parrocchia S. Francesco d'Assisi per il suo XXV di anniversario PDF Stampa
Votazione Utente: / 0
ScarsoOttimo 
Martedì 01 Ottobre 2002 01:00

Dire che cos'è una parrocchia, cosa si fa in una comunità, perché c'è la Parrocchia è un'impresa non da poco. 

Ciascuno la vede alla sua maniera, la intende "seconda la sua esperienza", la guarda "pensando alle persone che ha incontrato", la giudica, la innalza, la abbassa, la stima, la rifiuta. Per i piccoli è una "cosa" per i grandi un'altra, per i giovani dovrebbe essere...

Se poi ci si inoltra nelle varie 'categorie' della gente si trova le più disparate osservazioni.
Su tutto questo, che comunque denota tutta la vitalità propria della parrocchia, si alza quel desiderio costante e forte di proporre la parrocchia come strumento per conoscere sempre di più e meglio Gesù Cristo.
Un desiderio che passa attraverso la varietà delle situazioni, delle esperienze, delle iniziative che la parrocchia propone quasi per propria natura. Per questo vogliamo ricordare che non ci competono giudizi che possono avere la non gradita sorpresa di essere temerari: per questo ci compete, invece, un sempre faticoso e serio lavoro di maturazione e di amicizia.
La Parrocchia, con le sue persone e le sue cose, non sempre è stata "diversa" dagli altri luoghi, non sempre è stata aperta' a capire e a partire, non sempre è stata "accogliente" della varietà dei doni di ciascuno dei suoi amici... E non sempre ha tenuto fede alle promesse formulate, non sempre ha centrato i suoi obiettivi. Pur con la sua gente, con tutte le sue cose e in tanti anni non è così facile.

Non serve puntare il dito: è inutile darsi da fare per cercare le colpe di questi o di quelli senza portare anche tutto quello che ciascuno avrebbe potuto, voluto, dovuto impegnarsi ma che...
Ciascuno senza invadenze e senza presunzioni, senza tornaconti di qualsiasi genere. Ciascuno con umiltà, verità e serena apertura. L'elenco dei "... non sempre..." poteva diventare anche più lungo e già cosi sono più o meno constatabili.
Sempre ha comunque cercato di mantenere nel cuore di ciascuno la voglia di vivere, di giocare, di cantare, di avere degli amici. Una volontà che non pensiamo superficiale e a basso prezzo ma radicata in quella fede che sostiene questa "voglia". Una voglia che è dentro, che contagia, che è a cuore aperto.

Ieri, oggi e domani: una partenza, un cammino, una meta.

Non si raggiunge niente se non si ha il coraggio del primo passo; non si arriva da nessuna parte se il primo passo non ne richiama altri per il cammino; non si parte e non si cammina senza meta.

La nostra Parrocchia venticinque anni fa ha compiuto il primo passo, per venticinque anni ne ha fatti seguire altri, oggi è impegnata a continuare il cammino per sé e per tutti.

La Parrocchia non ha pretese di convertire qualcuno o la presunzione di chiedere perfezione; è impegnata, con tutti i suoi piccoli e grandi amici, per essere segno coraggioso e luminoso di Gesù Cristo dentro ciascuno e dentro tutta la 'gente' di Grancia Pagliera, anche quella che sembra star fuori dalla porta della Chiesa e dal cancello dell'oratorio.

Buon compleanno e buon cammino!

 

Copyright (c) 2006-2017, Parrocchia San Francesco d'Assisi - Lainate (MI)