Home
La storia e il restauro della Chiesetta di S. Giuseppe PDF Stampa
Votazione Utente: / 4
ScarsoOttimo 
Domenica 14 Dicembre 2008 20:34
Indice Articolo
La storia e il restauro della Chiesetta di S. Giuseppe
Restauro della chiesetta
Donazione della chiesetta alla parrocchia S. Francesco d'Assisi
Riapertura della chiesetta alla comunità
Preghiera a Nostra Signora
Galleria Fotografica
Tutte le pagine

PARROCCHIA SAN FRANCESCO D’ASSISI LAINATE e COMITATO CHIESETTA SAN GIUSEPPE


PRESENTANO "LA STORIA DELLA CHIESETTA DI SAN GIUSEPPE”

1793 - 2008

 

CENNI STORICI

1793: Indicazione del sito CARABELLI con annesso oratorio per la preghiera quotidiana dei mezzadri, dei contadini e dei pochi abitanti di Pagliera;

1900: I coniugi Giuseppe CARABELLI e GIUSEPPINA GARAVAGLIA, nobili signori di Barbaiana e proprietari di molti terreni in Pagliera, compreso l’oratorio, il 5 Ottobre fecero consacrare questo antico oratorio da Mons. Bernardino Nogara della diocesi di Milano, celebrando la prima messa in questo luogo. La dedica a S. Giuseppe e dovuta probabilmente ai nomi dei due proprietari.
All’epoca, la Santa Messa nella chiesetta veniva celebrata soltanto la Domenica dal sacerdote della parrocchia S. Vittore di Lainate. Vi partecipavano circa una settantina di persone. Un buon gruppo di 10/15 persone era solito riunirsi in preghiera, recitando il Santo Rosario.

1960: visita pastorale a Lainate dell’arcivescovo della diocesi di Milano Giovanni Montini, futuro Papa Paolo VI. Fece in questo oratorio una breve sosta di preghiera e benedizione.

1960: Il sacerdote di Garbatola regalo alla chiesetta la statua di S. Francesco d’Assisi. La festa della comunità, che fino a quell’anno veniva celebrata a Luglio in occasione della festa di S. Anna, fu spostata ad Ottobre per celebrare S. Francesco.

1962: Il 13 agosto, la figlia del nobili Carabelli, ERMINIA (in ROVEDA), fa restaurare questa chiesetta in memoria dei genitori, facendo costruire il portichetto antistante con le quattro colonne e le tre volte con mattoni a vista.

1962-1968: continuano sporadicamente alcuni momenti di preghiera. Nel frattempo la comunità aumenta e si costruisce un ambente più grande per accoglierla, ed e proprio in questa occasione che la statua di S. Francesco venne spostata nel nuovo luogo: il futuro oratorio S. Francesco d’Assisi.

1970: Inizia l’abbandono della chiesetta. Nessuno può intervenire perché la chiesetta e di proprietà privata.




 

Copyright (c) 2006-2017, Parrocchia San Francesco d'Assisi - Lainate (MI)